CAVALIERI ERRANTI

Uno spettacolo di Koreja

CAVALIERI ERRANTI
Laudaci imprese, larme, le cortesie, larte, gli amori in un mondo di plastica

Di Carlo Durante e Silvia Ricciardelli
Costumi ed elementi di scena: Porziana Catalano e Iole Cilento
Con: Letizia Pia Cartolaro, Lian Cavalera, Giorgio Distante, Giulia Maria Falzea, Davide Giannuzzi, Maria Grazia Gioffr, Eleonora Lezzi, Andrea Listorti, Leandro Loiacono, Gianni Ruggieri, Federca Toni, Andjelka Vulic, Fabio Zullino.
Musiche originali: Giorgio Distante con Davide Chiarelli e Giovanni Chirico

"La prima impressione è che questi cavalieri non sappiano bene cosa vogliano: un po' inseguono, un po' duellano, un po' giravoltano e sono sempre sul punto di cambiare idea"
(Italo Calvino - Orlando Furioso)

 

Orlando è folle. Non per le pene d'amore perduto ma a causa della pazzia consumistica contemporanea. La Regina della Plastica, una moderna Circe, ha trasformato i suoi prodi cavalieri in manichini animati che inquinano le strade dei paesi, delle città, fino al mare e alla spiaggia. Un bestiario di duellanti allo sbaraglio, una marmaglia di guerrieri di plastica puniti e salvati. Orlando, il condottiero sbruffone che si muove ballando e cantando, Astolfo suo cugino, principe inglese, bello e affascinato delle donne, Bradamante, guerriera innamorata dell'amore perduto, Marfisa fiera regina delle Indie, amazzone errante con piglio femminista, Rodomonte il Moro, gigantesco condottiero veloce come un treno e poi Isabella, la fedele donzella che per amore ha perduto la testa e le maghe Alcina, Logistilla e Morgana, tre sorelle che litigano tra di loro ma costrette a convivere in un solo corpo, l'UomoMondo che, alfiere dalla Regina della Plastica, a ogni passo inquina. Con loro una banda che suona per le pericolose vie del consumismo della follia. A redimerli solo un bambino, che, accompagnato dal suo animale guida, un enorme ippogrifo alato, vuole ridare una speranza ad un terra in cui i ghiacci si sciolgono e i cuori si fanno di plastica.

Uno spettacolo giocoso per bambini e adulti che, attraversando le vie cittadine con canti e motti in rima, veicola un messaggio di grande attualità puntando il dito contro lo sfrenato consumismo dei tempi moderni.

 

Prossima data:

12 ottobre 2019

ore 20:00


Gallipoli (le), Centro Storico


Per vedere tutte le date della produzione vai alla TOURNÉE >>